Associazione Cernuschese Astrofili

Osservatorio Astronomico Civico "Gabriele Barletta"

“Luna e Gnac”: le avventure di Marcovaldo in città!

INGRESSO GRATUITO fino a esaurimento posti disponibili – Prenotazione richiesta

Sarà possibile esprimere il proprio gradimento con un’offerta libera

La frenesia della società moderna ci ha allontanato dalla contemplazione della Natura: il Cielo stellato è ormai quasi scomparso dalle nostre vite a causa dell’illuminazione indiscriminata delle città in cui viviamo.
Come possiamo riprenderci ciò che abbiamo perso?

Lo spettacolo è realizzato in collaborazione con Mixcompany (https://www.mixco.it/) , compagnia di Milano che nel corso degli anni ha proposto performance di teatro e danza legate ai temi di scienza, poesia e letteratura.
Un Mix estremamente originale e molto apprezzato dal pubblico.

Il percorso completo, della durata di circa un’ora, comprende tre tappe teatrali negli spazi esterni e un’osservazione del cielo con il telescopio (o intrattenimento a tema astronomico).

In base all’affluenza, il ciclo si potrà ripetere per 3 volte e avrà termine a mezzanotte circa.
Al fine di consentire un’esperienza piacevole, il numero di spettatori sarà limitato a circa 30 persone per volta, pertanto è gradita la prenotazione.

Il bar “Sotto le Stelle”, aperto durante l’intera serata, assicurerà al pubblico in attesa una gradevole permanenza.

Come raggiungere l’Osservatorio – Mappa


Ulteriori informazioni sul sito di Mixcompany www.mixco.it

“Alla Luna”: Teatro, danza, poesia e… astronomia!

2015_alla-luna_leopardiScarica la locandina in PDF

“Alla Luna”

Serata tra teatro, danza, poesia, astronomia

Ingresso gratuito, fino a esaurimento posti disponibili
Sarà possibile esprimere il proprio gradimento con un’offerta libera

Il percorso completo, della durata di circa un’ora, comprende tre tappe teatrali negli spazi esterni e un’osservazione del cielo con il telescopio (o intrattenimento a tema astronomico).

In base all’affluenza, il ciclo si potrà ripetere per 3 volte e avrà termine a mezzanotte e mezza circa.
Al fine di consentire un’esperienza piacevole, il numero di spettatori sarà limitato a circa 30-40 persone per volta, pertanto è gradita la prenotazione, anche se non è necessaria.
Ultimo ingresso: ore 23.30.

L’AstroPark Café, aperto durante l’intera serata, assicurerà al pubblico in attesa una gradevole permanenza.


Come raggiungere l’Osservatorio – Mappa


Ulteriori informazioni sul sito di Mixcompany www.mixcommunity.it

Viaggio nel Cosmo, a Cassina!

2014-06-05_viaggio-nel-cosmo


Resoconto della serata svolta a Cassina de' Pecchi il 5 giugno 2014  (da Radar n. 24 del 12.6.2014)
Resoconto della serata svolta a Cassina de’ Pecchi il 5 giugno 2014 (da Radar n. 24 del 12.6.2014)
Giovedì 5 giugno, su invito della cooperativa “La Speranza” di Cassina de’ Pecchi, l’ACA ha presentato una serata dal titolo “Viaggio nel Cosmo, ai confini dello spazio-tempo”.

I partecipanti hanno potuto assistere ad una panoramica fotografica di tutti gli oggetti celesti osservabili in cielo, oltre a poter osservare la Luna, Marte e Saturno attraverso i nostri telescopi.


Pubblichiamo i pdf delle immagini proiettate.
[download#98#format=3].
[download#99#format=3].
[download#100#format=3].


Movimenti e inclinazioni orbitali attorno al Sole…

[quote style=”1″]Oltre all’asse terrestre è inclinato anche il piano orbitale, come ad esempio
quello della Luna?
Ogni giorno il Sole è allo zenit in punti diversi della Terra.
Può essere che la Terra compia un moto ascensionale dal soltizio d’inverno a quello d’estate, poi discensionale da quello d’estate a quello d’inverno? – Francesco[/quote]

La Terra si muove attorno al Sole su di un piano detto “eclittica”, o piano orbitale terrestre.
L’eclittica, per definizione, non è inclinata. E’ il riferimento per qualsiasi misura effettuata su piani e assi di altri corpi celesti (pianeti, satelliti, comete, asteroidi…).
Ad esempio: il piano orbitale della Luna è inclinato di 5,14° rispetto all’eclittica.
L’asse terrestre è inclinato di 23,5° rispetto all’eclittica.
Il percorso che un oggetto celeste compie attorno ad un altro si chiama orbita.
Nel corso dell’anno la Terra si sposta attorno al Sole seguendo un’orbita ellittica, cioè non perfettamente circolare.
Questo vuol dire che in certi periodi dell’anno la Terra è più vicina al Sole rispetto ad altri.
Paradossalmente, il momento in cui il Sole è più vicino a noi (perielio) è il 3 gennaio di ogni anno, mentre è più lontano il 3 giugno (afelio).
L’avvicinamento però è impercettibile ai nostri sensi.
Il variare delle stagioni, infatti, è dovuto esclusivamente all’inclinazione dell’asse terrestre..
Maggiori informazioni qui: https://astrofilicernusco.org/?p=6087
Andrea Scanabissi